S.O.N.O. AKABook

S.O.N.O. è il primo libro della collana AKAbook di Edizioni Piuma, collana sperimentale e transmediale i cui contenuti prendono vita anche su Instagram e in AR.

AKAbook è dedicata ai lettori dai dieci anni in su con delle difficoltà nella comprensione della lingua italiana. Sono storie che sviluppano tematiche come la diversità, i primi sentimenti, l’empatia e la socialità, scritte in modo semplice e adattate alla giovane età. Una serie di accorgimenti grafici e grammaticali, facilita l’approccio al testo, alle forme verbali e alle parole poco comuni che in genere rendono ostica la lettura di un romanzo, permettendo a un lettore interessato di immergersi nella narrazione, superando gli ostacoli linguistici. Akabook può agevolare la comprensione del testo specialmente ai ragazzi stranieri di prima e seconda generazione, ancora non perfettamente integrati. Lo spirito è quello di accelerare l’inserimento e il confronto con tra coetanei per abbattere muri e fastidiosi isolamenti.   Scopri di più…

Più di un libro, una community

Usi transmediali delle illustrazioni di S.O.N.O.

 Con i filtri Instagram: la narrazione prende vita in realtà aumentata

S.O.N.O. Collana AKAbook Autore Benedetta Frezzotti Immagine di copertina Benedetta Frezzotti Progetto grafico Vito Inguglia Ebook: Studio Platypus Redazione e revisione testi Dacia Cuffaro Editing Daniela Faggion   www.edizionipiuma.com

Animare i classici con Scratch JR – Pearson

Animare il Classici con Scratch Junior, è un progetto costutito da quattro guide sulla narrazione interattiva rivolte ai bambini abbinate alle letture per le vacanze Pearson Tutti in vacanza con…

Ognuna delle quattro guide è indipendente: c’è una prima parte introduttiva su Scratch Junior e una parte più specifica di gioco legata alla lettura proposta alla classe. Le guide sono fatte per essere usate dal bambino nel modo più indipendente possibile e favorire lo scambio con amici e compagni. Per i genitori e gli insegnanti è presente un video con tutte le informazioni legate all’app e alla sua installazione.

Per Saperne di più:

Metodologia

Immagini delle guide Animare i classici con Scratch JR di Benedetta Frezzotti per Edizioni Pearson

Mappa Interattiva illustrata e narrata per la Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso

Il progetto, nasce in collaborazione tra la Fondazione Ordine Mauriziano e la Libera Accademia D’Arte Novalia e costituisce un ottimo esempio dell’impiego della figura dell’artista, del grafico e dell’illustratore in ambito didattico e museale. 

Immagine di copertina del progetto della libera Accademia D'Arte Novalia e di Sant'Antonio di Ranverso

La mappa è stata progettata e realizzata durante il corso di Tecniche Performative delle arti visive nell’a.a. 2020-21 è stato strutturato sulla base di un progetto operativo che ha coinvolto direttamente gli studenti nella produzione di uno strumento di valorizzazione di un sito emblematico del patrimonio artistico-culturale della zona, la Precettoria di Sant’Antonio di Ranverso (TO). Nonostante la sua rilevanza il sito è ancora poco noto, nonostante da qualche anno sia iniziato un intenso lavoro di promozione del luogo. Il lavoro effettuato nel corso si inserisce in questo sforzo e ha coinvolto anche i gestori del sito.

La mappa è ora disponibile gratuitamente in loco.

Hanno partecipato al progetto:

Studenti di Novalia

Giulia Rivelli: autrice della mappa

Gaia Ballerio, Greisa Bejto, Matteo Clerici, Monica Crema, Veronica Dematteis, Giaela DeVita, Gioele Pasina, Chiara Saluzzo, Giorgia Zanin.

Le insegnanti

Benedetta Frezzotti (Parte tecnica e multimediale)

Serena Fumero (Parte Storico Artistica e referente del sito)

Per saperne di più:

Il progetto è stato anche portato come caso studio all’interno del simposium REAACH -ID (Politecnico di Torino, Università degli Studi di Padova, La Sapienza Università di Roma) con un contributo a cura delle insegnanti Benedetta Frezzotti e Serena Fumero dal titolo: L’Illustrazione AR come mezzo per la valorizzazione e la promozione di luoghi di interesse storico artistico: una sperimentazione all’interno del corso di Tecniche Performative delle arti visive della Libera Accademia d’Arte Novalia.

Video del congresso (12 Minuti)